The Fuzztones

Band di culto della scena garage rock fondata nella seconda meta degli anni 70 a New York dal cantante e chitarrista Rudi Protrudi attivo musicalmente già negli anni sessanta. Famosi per le devastanti esibizioni dal vivo, esprimono lo spirito selvaggio del punk anni 60, unendo la psichedelia lisergica all’energia dei The Cramps e Ramones.

Il loro ardente Garage-Psycho Punk ha anticipato l’intero “Garage Revival” degli anni ’80 ed ha influenzato centinaia di gruppi, dagli Hives agli Horrors. Nati nell’estate del 1980, nelle viscere dell’East Side di NYC, i Fuzztones sono stati fin da subito presenza fissa nei locali più caldi di NYC come il CBGB e il Mudd Club. Usando il fuzzbox (un effetto a pedale usato da molti gruppi degli anni ’60 per distorcere i suoni “psichedelici” della chitarra), la band ha creato un sound spinto definendolo “Grunge”… (nel loro singolo di debutto del 1984, “Bad News Travels Fast”, il chitarrista principale Elan Portnoy viene nominato “lead grunge”, almeno un decennio prima dell’Invasione Grunge di Seattle), e la band viene soprannominata “Guru del Garage Grunge”.

Il loro LP di debutto del 1985, “Lysergic Emanations”, ha raggiunto uno status di culto assoluto ed è stato realizzato da tre etichette differenti negli ultimi 16 anni, raggiungendo vette da disco d’oro!

Siti ufficiali

www.fuzztones.net

www.myspace.com/thefuzztones

Dumbo Gets Mad

Dumbo Gets Mad nasce nell’estate 2010 fra Los Angeles e Reggio Emilia.
L’idea sulla quale si basa il progetto è quella di fondere un intenzione elettrica e analogica a una sonorità persa nel tempo, calda e organica in modo da creare una fusione ad alto contenuto psichedelico capace di trasportare verso lidi sconosciuti ma rassicuranti.
Dopo interessamenti da parte di stampe internazionali e svariati blog americani il progetto decide di fare uscire un primo lp con Bad Panda Records nel Febbraio 2011.”Elephants at The Door” è il suo titolo e viene distribuito digitalmente con l’innovativa formula del “pay with a tweet”, riuscendo a raggiungere in poco più di un anno la soglia dei 100mila digital download e in formato vinile in numero limitato(500 copie). Il duo inizia un tour che lo vedrà aprire per la New York based band “The Books” al CIrcolo degli Artisti a Roma, per i Neon Indian a Padova e per i Black Lips a Marsiglia. Si aggiunge nell’autunno 2012 un minitour Californiano di 4 date che congederà Elephants at The Door aprendo le porte al nuovo disco “Quantum Leap” in uscita nel febbraio 2013 sempre per Bad Panda Records.

THE QUINCEY

avatars-000043114770-dkxw7g-t500x500
E’ l’estate del 2012 quando, a Milano, Emmanuele e Gaetano iniziano a suonare
insieme e inizia subito a piacergli: ” Penso che fare musica sia la massima espressione
artistica che ci possa essere. Alla fine se ci pensi un album non è altro che un’opera
d’arte.”(Manu).Tano è un bassista siciliano e Manu suona la chitarra e canta da
quando aveva 16 anni, a Reggio Emila; si sono conosciuti a scuola di fotografia. Il loro
progetto musicale prende subito forma e le idee non mancano. Poco dopo Silvia (voce
e chitarra) -ex Ah,Wildness!- e Pane (chitarra e sitar) si uniscono ai due. Intensamente
inspirati dal movimento 60′ psichedelico, trovano in Gummo (organo e synth) e Pontus –
batterista svedese prima nei Thieves Like Us n.b.- gli ultimi due tasselli dei The Quincey.
Con il convinto supporto di Dumbo Gets Mad come producer e compagno di viaggi
lisergici, registrano l’EP “Look Up to the Sky ” e suonano tutti insieme al Club Calamita a
Reggio Emilia e per la mostra Mo(nu)ment nel festival di Fotografia Europea, in una
sorta di perfomances collettive. Ad oggi, tra i concerti in programma al Milano White
Show, al Magnolia (come gruppo spalla dei Toy)a fine Luglio e a Pesaro in Agosto, i
The Quincey stanno incidendo il loro primo album.

It was in Milan end of summer 2012, Emmanuele and Gaetano started to play music
together and right away they fell in love with that.”Make music is the greatest art
expression could ever be. I think that an album is nothing but an art
form” (Manu). Tano is a Sicilian bass player and Manu began to play guitar and sing
in Reggio Emilia, since he was 16; they met in Milan at the school of photography.Their
music project rose right away and a lot of ideas came out. In a while Silvia (vocal and
guitar) -ex Ah,Wildness!- and in a couple of months also Pane (guitar and sitar) joined
the group.
Mostly inspired by 60’s psychaedelic movement, they found in Gummo (synth and
organ and Manu’s brother) and Pontus – the swedish-kickass-drummer from Thieves Like
Us n.b.- the last two members of The Quincey.
With the enthusiastic support of Dumbo Gets Mad as producer and friend, they have
record the EP “Look Up to the Sky ” and then they’ve play together at Calamita Club in
Reggio Emilia and at exhibition Mo(nu)ment at Fotografia Europea. Now they’re going
to perform at Milano White Show, at Magnolia in July (as opening band of The Toy)
then in Pesaro in August.In the meanwhile they’re writing their first album.

Live Concert

Sunride – Line-up del 2 Agosto.
Live al tramonto dei Dumbo Gets Mad, seguiti dai The Quincey. Headliner The Fuzztones!

The Fuzztones. Band di culto della scena garage rock fondata nella seconda meta degli anni 70 a New York dal cantante e chitarrista Rudi Protrudi attivo musicalmente già negli anni sessanta. Famosi per le devastanti esibizioni dal vivo, esprimono lo spirito selvaggio del punk anni 60, unendo la psichedelia lisergica all’energia dei The Cramps e Ramones.

Dumbo Gets Mad. Duo psych-rock italiano ma nato a Los Angeles nel 2010. L’album di debutto Elephants at the Door ha riceuto ottime critiche ed ha raggiunto i 100k downloads. Sunride sarà il palco nel quale presenteranno il nuovo album “Quantum Leap”.

The Quincey.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close